USI e Ideatorio Logo Visita il sito dell'USI Torna alla homepage

#La tua ricerca

Un laboratorio di comunicazione della scienza proposto da L’ideatorio in collaborazione con il Servizio comunicazione e media dell’USI e il Servizio comunicazione istituzionale della SUPSI.

 

Se non riesci a spiegare qualcosa in modo semplice, allora non l’hai capita. La maggior parte delle idee scientifiche fondamentali sono sostanzialmente semplici e possono, di regola, essere espresse in un linguaggio comprensibile a tutti.”
(Albert Einstein)

È possibile raccontare la propria ricerca, magari in una manciata di secondi, davanti a un microfono, in modo chiaro, interessante, rigoroso, divertente, senza farsi prendere dal panico? Questa è la sfida. Attraverso un laboratorio pratico e il confronto con professionisti della comunicazione potrete metterealla prova le vostre capacità comunicative.
La pervasività dalla cultura tecnico-scientifica è cresciuta sempre più e con essa la necessità di trovare adeguate forme e strategie per comunicare il lavoro e i risultati di chi fa ricerca, così da rendere i cittadini sempre più consapevoli e partecipi. I progetti e i risultati del lavoro del ricercatore si traducono in “valore” per il ricercatore, per la comunità scientifica e per la società, solo se sono comunicati e condivisi. Il laboratorio, che vedrà la partecipazione di giornalisti e comunicatori della scienza, oltre a offrire alcuni utili strumenti per comunicare in modo efficace a un pubblico non specialistico, sarà anche un’occasione in cui i partecipanti potranno simulare interviste radio e televisive. In questa edizione, grazie alla collaborazione con la redazione di SPAM della RSI, i partecipanti realizzeranno un prodotto video per un pubblico giovane, che troverà diffusione nei canali social della Radiotelevisione svizzera.

DOVE:
Incontri laboratorio: USI, Palazzo Rosso, aula A13, via buffi, Lugano.
La redazione di SPAM fisserà con i partecipanti il calendario e le location per le registrazioni.

PER CHI:
Giovani ricercatori USI e SUPSI

COME PARTECIPARE:
Il corso è gratuito. La selezione sarà effettuata sulla base dei posti disponibili (5 per l’USI e 5 per la SUPSI). Sarà favorita, nei limiti del possibile, la rappresentatività delle diverse facoltà/dipartimenti/istituti/tematiche. I partecipanti selezionati dovranno inviare un breve video che racconti la propria ricerca e sia pensato per un canale social (Facebook, Youtube, Instagram, …). Il video dovrà avere un carattere divulgativo, oltre a una durata e una modalità congrua al canale di diffusione scelto. Potrà essere realizzato con qualsiasi strumento personale di ripresa video (smartphone, webcam…) o sfruttando la dotazione tecnica del nuovo spazio di registrazione video Wetube allestito e messo a disposizione dalla RSI presso gli studi di Besso. Lo spazio è attrezzato di ogni strumento hardware e software necessario alla registrazione di brevi filmati per il web, compresi diversi fondali, e i video tutorial necessari al loro uso. Per prenotare lo spazio, p.f. contattare wetubeatrsi [dot] ch.
I partecipanti, inoltre, avranno l'opportunità di realizzare con la troupe di SPAM un prodotto video per i social pensato dalla RSI per il suo pubblico più giovane. Il video sarà diffuso all'interno deicanali social di SPAM della RSI. https://www.facebook.com/RSIspam/

LINGUA:
Si richiede una certa padronanza dell'italiano per poter seguire le lezioni e per realizzare il video con la redazione di SPAM. In classe sarà possibile intervenire anche in inglese.

INFORMAZIONI:
Per ogni informazione relativa al laboratorio scrivere a:

- Referente USI: cristina [dot] eliaatusi [dot] ch
- Referente SUPSI: rina [dot] cortiatsupsi [dot] ch

Prossima edizione: date da definire

 

RELATORI:

Clara Caversazio: dopo il dottorato in filologia lombarda a Zurigo e Pavia, alcuni anni di ricerca e insegnamento all’Università di San Gallo, inizia l’attività giornalistica nel 1995 a Rete Due RSI. Dapprima attiva in ambito letterario e artistico, comincia a occuparsi di scienza nel 2004, dal 2007 è responsabile de Il Giardino di Albert (rsi.ch/albert) e collabora con l’omonimo magazine televisivo.
Rina Corti: dopo il Master in management ottenuto presso la Faculté des Hautes études commerciales (HEC) dell’Università di Losanna, ricopre il ruolo di project manager di fiere ed eventi per un’agenzia di comunicazione attiva su tutto il territorio nazionale. Dal 2010 si occupa di comunicazione presso la SUPSI, dove nel 2011 diventa responsabile del Servizio comunicazione istituzionale della Scuola.
Robin Creti: ha conseguito un Bachelor in Lettere classiche all’Università degli Studi di Milano e un Master in Lingua, letteratura e civiltà italiana all’USI. Ha collaborato con la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (RSI) come redattore di attualità Teletext e Web, ha lavorato presso la redazione sottotitoli di SwissTXT e come insegnante di lingua italiana per alloglotti presso l’Università della Svizzera italiana (USI). Dal maggio 2012 lavora presso il Servizio comunicazione e media dell’USI.  
Pablo Creti: ha ottenuto il Master in Gestione dei media presso l’Università della Svizzera italiana nel 2006. Dal 2007 al settembre 2016 è stato redattore e animatore ai microfoni di RSI ReteTre. Oggi coordina la presenza multimediale di ReteTre e si occupa di Spam, piattaforma web di “infontainment” creata dalla RSI per il pubblico giovane (15-24 anni).
Cristina Elia: è co-responsabile del Servizio comunicazione e media dell´USI. Nel 2007 porta a termine un dottorato di ricerca sugli strumenti per migliorare la qualità giornalistica e per tre anni tiene quale docente un corso di "Introduzione al giornalismo". Nel 2010 consegue un Executive master in gestione della comunicazione (EMScom).
Fabio Meliciani: laureato in Logica e filosofia della scienza all'Università di Firenze, si è specializzato in comunicazione della scienza presso la Scuola Internazionale di Studi Avanzati di Trieste. Ha collaborato con il Museo Galileo di Firenze e con la casa editrice Zanichelli. Oggi lavora come comunicatore della scienza presso L'ideatorio dell'USI, e collabora inoltre con la trasmissione scientifica Il Giardino di Albert (RSI).
Giovanni Pellegri: ha ottenuto un dottorato in neurobiologia all’università di Losanna ed è oggi responsabile de L’ideatorio (USI), un servizio che propone progetti di comunicazione della scienza. È stato responsabile di una pagina scientifica su un quotidiano ticinese e dal 2006 al 2018 ha condotto la trasmissione TV Il Giardino di Albert presso la RSI.
Carlo Silini: laureato in teologia a Friburgo è editorialista e giornalista responsabile delle pagine di Primo Piano (approfondimenti) del Corriere del Ticino. Nel 2015 ha vinto lo Swiss Press Award, il più importante premio svizzero di giornalismo. Il ladro di ragazze è la sua prima prova narrativa. 
Espandi