USI e Ideatorio Logo Visita il sito dell'USI Torna alla homepage

Musica e molecole

Si tratta di aperitivi scientifico-musicali, dove musica, scienza e cittadini si incontrano a dialogare attorno a un aperitivo. In queste occasioni l’Istituto di ricerca in biomedicina apre le sue porte ai cittadini e li invita a passare una serata in modo diverso. Lo scienziato parla di scienza, ma senza dilungarsi, il musicista suona. Ma la musica non fa da contorno. Scienza e musica sono proposte come due tentativi per indagare la stessa realtà, per cercare di tradurre e comprendere l'universo in qualcosa che ci parli. Scopo di questa iniziativa è di creare dei punti di incontro tra scienza, arte e cittadini. Un dialogo e degli scambi tra entità che vivono una a fianco all’altra ma che raramente si incontrano. Per l’Istituto di Ricerca in Biomedicina è anche l’occasione per incontrare i vicini di casa di Bellinzona, che da anni intravedono da dietro i vetri i ricercatori indaffarati con delle provette. Le serate prevedono una chiacchierata di un ricercatore su un tema scientifico d’attualità seguito da un momento di musica.

dal 2007

Musica e molecole Kids

Nel 2010, in occasione dei primi 10 anni di vita dell’Istituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona, L’ideatorio, le scuole elementari di Bellinzona e la Swiss Percussion School hanno collaborato per dar vita a “Musica e Molecole: Future Scientists”, uno speciale evento organizzato per presentare le scienze biologiche e mediche alle giovani generazioni. Per alcuni mesi, durante alcune mattine e pomeriggi, gli allievi della classe di 5a della maestra Raffaella Rossi insieme ai giovani musicisti della Swiss Percussion School (www.swisspercussionschool.com) di Luca Congedo hanno potuto vestire i panni del vero scienziato per fare tante piccole scoperte tra camici, provette, microscopi e batteri.

Le curiose scoperte e le composizioni musicali create dai bambini sono state presentate il 30 aprile 2010 all’IRB di Bellinzona, e il 16 maggio 2010 al Museo delle culture di Lugano-Castagnola.

Con la collaborazione e il sostegno di: